Pubblicati da enzorusso2020

Analogie e divergenze tra Italia e Germania.

A fronte del rallentamento dell’economia tedesca nel secondo trimestre (-0,1), prima di Ferragosto, i maggiori esponenti del governo tedesco assunsero l’atteggiamento keep cool rimani calmo; non c’è bisogno di provvedimenti straordinari per tenere l’economia tedesca sui binari della crescita. Dopo pochi giorni, secondo rivelazioni dello Spiegel – vedi corrispondenza da Francoforte di Isabella Bufacchi Il […]

Diario della crisi 190813

Dopo l’annuncio della crisi di governo prima da parte di Salvini e immediatamente dopo del Presidente Conte, si scatena la fantasia di giornalisti e osservatori vari circa la sua possibile soluzione: elezioni subito come richieste dal leader della Lega con grande sfacciataggine e arroganza; governi di scopo, governi istituzionali, governi tecnici; governi con compiti limitati: […]

Il voto anticipato non è scelta obbligata.

Tutti all’unisono chiedono elezioni anticipate tranne Grillo e Renzi. Delle due l’una: o Salvini è un pericolo pubblico e allora bisogna impedirgli di ottenere un’altra investitura pubblica che aumenterebbe enormemente la sua tracotanza e il suo delirio di onnipotenza oppure è un sincero e affidabile democratico di cui ci si può fidare, capace di autocontrollo. […]

Bisogna attuare il federalismo fiscale non l’autonomia differenziata.

Ieri 11 luglio l’ennesimo vertice della maggioranza non ha raggiunto l’accordo su come procedere sull’attuazione del contratto di governo sul trasferimento di quasi tutte le attuali competenze concorrenti di cui all’art. 117 Cost. alle tre Regioni a statuto ordinario che ne hanno fatto richiesta anche sulla base di alcuni referendum locali.   Non è un […]

Non basta dire Europa

Enrico Rossi, Non basta dire Europa, a cura di Antonio Pollio Salimbeni, Prefazione di Frans Timmermans, con un appello di Sting, Castelvecchi, maggio 2019.  Si tratta di un libro intervista scritto in occasione delle elezioni europee. Attraverso domande e risposte, si occupa della sfida populista e sovranista in corso in Europa a cui i socialisti […]

Poveri e in declino storico senza un ravvedimento operoso dei governanti.

Alcuni giornali aprono stamani con il titolo “L’Italia più povera senza l’Europa” sintetizzando le considerazioni finali del Governatore della Banca d’Italia di ieri. È vero, ma vediamo perché. Intanto bisogna partire dalla constatazione che l’economia italiana ha un forte grado di interdipendenza con tutti gli altri paesi membri (PM) dell’UE. Al riguardo Visco ci ricorda […]

Per costruire meglio l’identità europea.

In Italia i protagonisti dello sgangherato dibattito sul regionalismo differenziato non utilizzano le indicazioni della teoria dei beni pubblici per argomentare o valutare quali funzioni assegnare alle regioni e/o allo Stato. Vogliono modificare l’art. 117 cost. spostando le competenze concorrenti quasi tutte in testa alle regioni. Un’operazione che viene da alcune regioni del Nord-Est, dalla […]

Perché l’Italia sta sull’orlo del precipizio.

I Sette peccati capitali dell’economia italiana (Feltrinelli 2018) secondo Carlo Cottarelli sono: 1) l’evasione fiscale; 2) la corruzione; 3) l’eccesso di burocrazia; 4) la lentezza della giustizia; 5) il crollo demografico; 6) il divario tra Nord e Sud; 7) la difficoltà a convivere con l’euro. E’ evidente che i primi quattro peccati sono strettamente collegati […]